Anno Associativo 2010-2011

Comunicazioni ai responsabili parrocchiali 2010-2011

Incontro con i presidenti parrochiali di sabato 04/12/2010!

La prima lettera di inizio anno con tutte le indicazioni!

 

 

 

Sua Ecc.za Mons. Vescovo durante la Giornata diocesana Giovanissimi ha citato, durante la preghiera, la FESTA DELL'ADESIONE che come di consueto l'Azione Cattolica celebrerà in ogni parrocchia.

La Solennità dell'Immacolata concezione è dunque occasione felice per ri-proporre ladesione alla nostra bella assoziazione e per affidare a lei i tanti ragazzi, giovani ed adulti che anche quest'anno diranno ancora una volta SI all'Azione Cattolica.

Cosa aspettate dunque? Suonate il campanello, citofonate, scrivete sms, mail al vostro Presidente parrocchiale... e poi subito dopo avere aderito all'AC proponete l'AC e la carica di entusiasmo e di vita a qualche amico!

C'è di più nell'AC!

IO... ADERISCO! 

Il VOLANTINO SULL'ADESIONE 2010-2011 (presente anche sul nuovo R&D in arrivo nelle nostre case) oppure la VERSIONE IN B/N fotocopiabile;

Il VADEMECUM con tutte le indicazioni utili per Presidenti e Responsabili associativi!

Piccoli spunti e suggerimenti per PROMUOVERE L'ADESIONE in parrocchia!

Il MODULO ADESIONE da compilare per tutte le nuove adesioni!

Una proposta di CELEBRAZIONE con consegna tessere in Parrocchia durante la Solennità dell'Immacolata del 8 dicembre 2010!

 

 

 

 

 

 L'AC per l'Albania...

Abbiamo consegnato a padre Berto 860 € a favore della sua missione a Fier in Albania: sono il ricavato della serata organizzata a Guarene il 9 luglio 2011 dall'associazione Musicanto.

E' stato davvero un bel momento, grazie a tutti quelli che hanno potuto partecipare, ma soprattutto grazie ad Arianna di Guarene che ha avuto l'idea!

A presto,
Wilma

 

 

 

 

 

 

 Convegno Sandro Toppino - 13/11/2010

"Sale e Luce per la storia di tutti", questo il titolo dell'incontro di riflessione e approfondimento del 13 novembre 2010 presso il Salone della Casa delle Opere diocesane 

di via Mandelli - dedicato dall'Azione Cattolica albese alla figura di Sandro Toppino, tra i più 

appassionati fondatori dell'associazione in questa città e portatore di una 

testimonianza di vita e di impegno pastorale e civile estremamente attuale.

  

L'incontro del 13 novembre, patrocinato dalla città di Alba, ha voluto offrire una visione completa di questo personaggio, che sappia unire al ricordo della sua vita una riflessione attenta sulla testimonianza che ha consegnato agli uomini di oggi. Per questa ragione il pomeriggio è stato strutturato in due parti, dedicate, la prima, all'inserimento del personaggio nel contesto storico in cui visse ed operò, grazie anche alla testimonianza diretta di chi lo conobbe; e la seconda all'individuazione degli elementi di forte attualità della suavita e del suo impegno.

Interventi che hanno individuato i tratti di una testimonianza viva ed attuale, in grado di saldare le due sfide lanciate dalla vita di Toppino e ben riassunte dalla frase (contenuta nel piccolo libro di memorie e riflessioni a lui dedicato alcuni anni fa) che fa in qualche modo da slogan a questo appuntamento. "La domanda inquietante che la sua vita ci pone è sulla nostra capacità di essere persone adulte nella fede e storicamente presenti  nella realtà".

In allegato l'articolo apparso su Gazzettta d'Alba sul Convegno Sandro Toppino;

Nuovo comunicato stampa della Presidenza diocesana sull'importante appuntamento di sabato;

 

.